5 consigli utili per prevenire la parodontite

La paradontite è una malattia che colpisce le gengive, è molto diffusa ma, a causa della scarsa conoscenza, delle tante persone che si ammalano pochi riconoscono i sintomi tempestivamente e si attivano per curarla.

Come prevenire la parodontite? I nostri dentisti, il dottor Carlo Azzena ed il  dottor Roberto Cossi, entrambi specialisti in quest’ambito, hanno preparato una lista di consigli suddivisa in 5 sintetici punti:

1- Come capire se si ha la parodontite

Se le gengive sono arrossate, gonfie e doloranti, se al passaggio dello spazzolino e del filo interdentale fuoriesce del sangue siamo davanti ai primi sintomi di parodontite che non devono essere assolutamente trascurati.
Se non si cura in tempo, infatti, la malattia progredisce causando ascessi ed il tipico ritiro delle gengive con conseguente formazione delle sacche all’interno delle quali si annidano i batteri che, in breve tempo, distruggeranno il tessuto osseo.

2- Quali sono le cause di questa malattia

Solitamente la parodontite colpisce in presenza di una scarsa cura dell’igiene orale, la situazione si aggrava quando si aggiunge la cattiva abitudine del fumo.
Un aumento delle possibilità di ammalarsi è dato inoltre da altri problemi di salute generale come le malattie sistemiche o le malocclusioni dentali, che possono inoltre aggravare la situazione.

3- Cosa è giusto fare per prevenire la parodontite

La prima è più importante norma è la cura attenta e puntuale dell’igiene orale, sia tutti i giorni a casa, che periodicamente presso un igienista dentale specializzato.
L’igiene domestica deve prevedere la pulizia dei denti almeno due volte al giorno, di cui una sicuramente prima di andare a dormire. I denti vanno spazzolati per almeno 4 minuti con un dentifricio specifico e delicato senza dimenticare l’utilizzo del filo interdentale e degli appositi scovolini.
Abolire il vizio del fumo, praticare un po’ di attività fisica e seguire un’alimentazione ricca di frutta e verdura contribuisce a migliorare, oltre la salute generale, anche quella specifica di denti e bocca.

4- Perché è importante fare controlli periodici dal dentista

È importante sopratutto sottoporsi ad una seduta di igiene orale professionale almeno due volte l’anno per rimuovere, attraverso apparecchi ultrasonici ed altri presidi, eventuali residui di placca e di tartaro che non son stati eliminati con la pulizia quotidiana.
Il dentista potrà inoltre verificare lo stato di salute delle gengive e dare tutti i consigli necessari.

5- Cosa può succedere se si trascura la parodontite

I danni causati da una parodontite trascurata possono essere molto seri ed arrivare sino alla perdita dei denti.
Un intervento tardivo, ma che consente ancora margini di recupero, può determinare la necessità di interventi chirurgici e lasciare, dopo la terapia, lesioni irreversibili.
Considerando che la cura è invece abbastanza semplice e sicuramente efficace quando si interviene tempestivamente, vale senz’altro la pena di avere la massima attenzione nel curare la propria bocca.

Nel nostro studio è data una importanza rilevante alle terapie preventive con programmi di richiami dedicati ai diversi tipi di problematiche parodontali.
Se vuoi prenotare una visita di controllo gratuita, oppure conoscere le nostre proposte per i piani di igiene orale programmata per tutta la famiglia chiamaci, saremo sempre a tua disposizione.

Le informazioni riportate in questo articolo forniscono alcune nozioni di base sull’argomento della parodontite. Non possono in alcun modo sostituire la consulenza del dentista, svolta a seguito di visita di controllo e sul caso specifico.